elite W - Alpago Cloud

Vai ai contenuti

Menu principale:

elite W

Cross Country
per scaricare l'ordine di arrivo, cliccare qui
per scaricare la foto della Neff, cliccare qui
per scaricare la foto della Lechner, cliccare qui
per scaricare la foto della Klemencic, cliccare qui
per scaricare la foto del podio, cliccare qui



 
DOMINIO TOTALE DELLA SVIZZERA NEFF
La svizzera Jolanda Neff ha fatto proprio il Campionato Europeo XCO elite femminile: e non poteva che essere così, visto che la ventiduenne elvetica guida con largo margine di vantaggio il ranking mondiale UCI. Ed a Lamosano quindi non ha fatto altro che ricordare a tutti (ma soprattutto alle avversarie in gara) che lei è indubbiamente la più forte! Ottimo il secondo posto dell'azzurra Eva Lechner a 46 secondi, mentre il bronzo è andato alla slovena Blaza Klemencic con un ritardo di 1' e 3".
La Neff, secondo un copione che sembra caratterizzare le gare XCO in tutte le categorie fino a questo momento qui a Lamosano, ha preso subito il vantaggio al giro di lancio, entrando nel circuito con ben 13" di vantaggio sulla vivacissima Eva Lechner, e 15" sulla slovena Klemencic. Un ordine di passaggio, insomma, che era una sorta di anticipazione a quello che poi sarebbe stato il risultato finale dopo quattro giri di corsa. Il racconto della competizione femminile si può racchiudere nella lettura dei passaggi ai rilevamenti intermedi di metà giro e a quelli sulla linea d'arrivo, dai quali monotonamente si registra la inattaccabile prima posizione dell'elvetica. Dietro, ma solo nella prima metà gara, si è visto un altalenarsi, senza tanti scossoni e distanze insormontabili, delle tre prime inseguitrici, l'italiana Lechner, e le slovene Blaza e Klemencic, con Eva in leggera difficoltà subito dopo il 2° passaggio alla linea d'arrivo. Nonostante i pochi scossoni emotivi in fatto di evoluzione della gara, si è assistiti nel complesso ad una competizione ad altissimo livello agonistico, allietata per fortuna da una situazione meteo-climatica discreta. Soddisfatta all'arrivo l'azzurra: «Dopo il team relay di giovedì sapevo di stare bene. Sapevo anche che la Neff aveva un altro passo e quindi ho cercato di curare il secondo posto. E’ una bella medaglia d’argento, ottenuta riuscendo a contenere l'assalto della Klemencic». Da par suo la neo campionessa del mondo ha spiegato sinteticamente la sua strategia di gara: «Sono andata subito in testa, cercando di mantenere un ritmo costante. Ci sono riuscita e ora mi godo questa bella medaglia, con un pensiero sempre più vivo per la gara iridata di Andorra». Infine la slovena Blaza Klemencic: «Volevo rifarmi dopo la delusione patita al campionato sloveno ove sono arrivata solo terza. Neff in questa stagione va fortissimo, è irraggiungibile. Io ho vinto solo il bronzo ma sono contenta - aggiungendo con una affabilità sportiva davvero encomiabile - così come sono contenta della medaglia conquistata da Eva Lechner qui in casa sua»

Questa la classifica ufficiosa:

1 NEFF JOLANDA SWITZERLAND 01:18:11
2 LECHNER EVA ITALY 01:18:57
3 KLEMENCIC BLAZA SLOVENIA 01:19:14
4 ZAKELJ TANJA SLOVENIA 01:20:27
5 BELOMOINA YANA UKRAINE 01:20:35
6 DAHLE FLESJÅ GUNN RITA NORWAY 01:21:01
7 SPITZ SABINE GERMANY 01:21:19
8 LAST ANNIE UNITED KINGDOM 01:21:32

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu